Stefano Casali
Presidente

Stefano Casali

Il primo incontro con la fotografia è stato da adolescente con la mitica Condoretta della Ferrania Galileo.
Qualche anno dopo è arrivata la prima reflex, una Praktica B200 e successivamente, con l’avvento della nuova era autofocus, ho scelto Canon.
Mi sono formato essenzialmente come reportagista di viaggio, cercando sempre di documentare luoghi e popoli non ancora contaminati dalla globalizzazione.
Da qualche anno fotografo  cerimonie, danza, e concerti musicali.
Recentemente ho iniziato a muovere i primi passi nell’uso delle luci flash da studio con l’acquisto di idonea attrezzatura.
Per la post produzione uso quasi esclusivamente Adobe Lightroom e solo su files in formato RAW.
Nel 2015 ho fondato, con un paio di amici, l’Associazione ARS IMAGINIS, di cui sono il presidente.
La mission è quella di dare un contributo alla promozione della cultura fotografica attraverso corsi di fotografia mirati ad accendere nel neofita il fuoco della passione, incentivata con uscite fotografiche a tema, con sperimentazioni tecniche, con visite a mostre e con la visione di filmati biografici di grandi autori.
Il tutto privilegiando lo stile della convivialità.
facebookInstagramWorld-wide-web
 
Valerio Dian
Vice Presidente

Valerio Dian

Ciao eccomi qua. Sono nato a Montagnana (seconda città murata europea da visitare assolutamente) nel 1972 e da molti anni un fiero padovano. La foto che vedete è opera del presidente che giace alla mia destra.
Ho cominciato a fotografare in analogico all’età di vent’anni con periodi più o meno intensi ma credetemi: Le vere passioni si distinguono dalle altre quando ti accorgi che stanno divorando il tuo sangue anziché il tempo che ci dedichi. Socialmente sono impegnatissimo, in fotografia lo avete già capito, viaggi e cibo vengono da sé. La mia prima macchina fotografica e ancora funzionante: Nikon F24. A seguire Nikon D70 e Nikon D200 corredate esclusivamente con obbiettivi Nikon 28mm f2.8, 50mm f1.8, 85mm f2.8 e 180mm f2.8. Nel 2013 partecipo alla “Maratona fotografica di Chioggia” da vero sprovveduto vincendo il primo posto nella sezione Verde, uno dei sei temi in gara.
La mia ultima Nikon acquistata è oramai molto vecchia. Ciò premesso, mi son trovato e mi trovo tutt’ora benissimo pensando così di spingermi un po’ più in la della vecchiaia. A voi sembrerà strano ma in barba a tutto e a tutti nel 2016 ho acquistato una “RolleiCord VA” corredata di ottica Schneider Xenar 75mm/f.3,5 del 1955.
I costi delle pellicole e lo sviluppo per il medio formato sono stellari ma ho ritrovato il gusto per il tempo necessario a montare il tripiede, focheggiare al meglio, guardare ed inquadrare con calma l’immagine sul pozzetto. A cavallo di un dinosauro ma FELICE.

  twitterInstagramWorld-wide-web

Romina Bacchin
Segreteria

 Romina Bacchin

Le arti grafiche hanno sempre fatto parte della mia vita, da piccola passavo interi pomeriggi a disegnare e colorare, per la gioia di mamma che non sapeva nemmeno di avermi in casa. Questa passione mi ha portato a frequentare l’Istituto d’Arte di Padova. Purtroppo non sono riuscita a tramutare questa mia passione in lavoro…ma non dispero.
La fotografia l’ho conosciuta un po’ tardi, sono infatti circa 5 anni che mi cimento in quest’arte. Ho iniziato con l’acquisto di una Canon 1100D (senza contare tutte le compattine precedenti) ma sentivo la necessità di avere delle basi…ecco quindi l’incontro con Stefano, Valerio e gli altri che organizzavano un corso sull’ABC della fotografia.
E’ stata l’esplosione della mia passione che mi sta portando a sperimentare sempre tecniche nuove con l’aiuto dei miei amici. Sono evoluta nell’attrezzatura arrivando ad una full frame (Canon 5D III) e obiettivi serie L (70 200 f/2.8). Mi piace fotografare tutto ma la mia specializzazione è la Pet Photography, amo gli animali e questo mi ha dato l’idea di dedicare la maggior parte dei miei scatti a questi esseri meravigliosi che condividono la vita con noi. Eseguo servizi a privati e foto ad eventi sportivi soprattutto cinofili, finalmente la mia passione è diventata un lavoro, anche se non il principale.
Faccio parte dell’associazione perché qui ho trovato persone conviviali con cui passare piacevoli giornate a scattare e confrontarsi. Uno stimolo a fare sempre meglio e coinvolgere altre persone in questo splendido mondo che è la Fotografia.

Consigliere

Gabriele Lorenzato

Ciao a tutti, il mio approccio alla fotografia avvenne così per caso quando all’età di 11 anni vidi, nelle mani di mio cugino, una piccola compatta.

Da subito ne rimasi affascinato, l’idea di premere un tasto per immortalare l’attimo, mi catturò così tanto che per il regalo di compleanno, chiesi ai miei genitori di regalarmi la mia prima macchina fotografica. Dopo quasi 3 anni a scattare senza badare a regole precise, decisi di approfondire più nel dettaglio lamateria leggendomi il mio primo libro e seguendo in parallelo diversi video tutorial.

Il passo successivo, fu acquistare la mia mia prima reflex, una Sony A550.

Ricordo ancora tutto benissimo… dietro l’acquisto di questa Sony trascorsero diversi giorni / settimane di ricerca nel web per capire quale fra le reflex di quella fascia fosse la più prestante… cosa che oggi non farei più, o comunque in parte limitata, perché ciò che conta alla fine è quanto si riesce a trasmettere con una foto indipendentemente dalla qualità di quest’ultima…

Un esempio, potrei trovarmi a scattare con una Nikon d70 e portare a casa dei ritratti nei quali riesco ad accentuare l’idea di vintage/retro grazie al rumore video dato dalla scarsa capacità di reggere elevate amplificazioni.
Insomma dopo diversi anni, fra alti e bassi con la fotografia, ciò che conta almeno per me è tornare a casa con foto che riescano a raccontare il momento nei migliori dei modi!  Ciò che penso è accendere la reflex e catturare emozioni. Con queste poche parole sono a riassumere brevemente quello che è stato il mio excursus… sempre un po’ solitario e non vedo l’ora di condividere con altri questa passione.

twitterInstagramWorld-wide-web

 

 

Consigliere

Share